Biografia

 

Curriculum sportivo

 

99La sua prima vittoria. Campione Triveneto FMI Minicross Cat. Debuttanti e secondo al Campionato Italiano Minicross Cat. Debuttanti.

041° Campionato Triveneto UISP Cat. Esp con una Suzuki 85. 1° Trofeo AXO SPORT UISP. Nello stesso anno si affaccia al Supermotard e partecipa al Campionato Italiano Supermoto Cat.80 su di una Beta.
05Passa definitivameme al Supermoto con una Beta 450 messagli a disposizione da un concessionario di Lonigo VI ” Tutto Moto” e che lo supporta per tutta la stagione, partecipando al Campionato Triveneto FMI nella Cat. Sport.
Chiude il Campionato al 10° posto. Sempre nella stessa stagione partecipa anche all’ Italiano Junior sempre con una Beta 250.                                                                              
06Arriva il suo primo ingaggio da un vero Team di Supermoto (team Virex) di Padova e partecipa al Campionato Italiano Categoria Junior con una KTM 250. Si classifica 9°. Sempre nel 2006 dopo una selezione di 90 piloti, viene scelto da KTM e partecipa al trofeo RED BULL EURO CUP, chiudendo l’avventura europea in settima posizione. Nel 2006 diventa Pilota Ufficiale AXO SPORT, e Tester per la nota azienda Italiana di Pneumatici per Moto “GOLDENTYRE”.

07E’ l’anno che lo consacrerà, corre per il famoso Team MOTORBIKE di Nazzareno Cinti, partecipa al Campionato Italiano e Mondiale di Supermoto Cat. Junior 250. Stagione meravigliosa, vince il Campionato Italiano Supermoto Junior 250, vince la prima prova del Campionato Europeo SM. Sotto il consiglio del suoTeam Manager Cinti panecipa al Mondiale nella categoria S2 con una KTM 610 mettendosi subito in Mostra. Nella stessa stagione arriva la convocazione in Nazionale per difendre il tricolore al ” Trofeo Delle Nazioni” con altri due piloti, vince l’ambito trofeo.                                          Nello stesso ANNO si forgia di CAMPIONE ITALIANO SUPERMOTO JUNIOR 250 e CAMPIONE MONDIALE AL TROFEO DELLE NAZIONI con la Nazionale Junior. Per poi essere inserito nel prestigioso libro fotografico edito dalla Federazione Motociclistica Italiana” MAGLIA AZZURRA”

08Decide di cambiare team e categoria, il Team è il “NEW TEAM” e la categiria la S1, regina della Supermoto, su Aprilia SXV 450. Le previsioni sono di chiudere l’italiano entro i primi 5 e il mondiale nei primi 10. Nel campionato italiano chiude al 6° posto, nel mondiale causa imprevisti chiude in quindicesima posizione.
Inaspettatamente gli viene riconosciuto un premio che solo ai migliori viene dato: il premio MARCEL SERAUT Golden Boy, che gli verrà consegnato a Monaco nel contesto del World Championship Supermoto Award nel mese di dicembre.
Questo premio viene assegnato ogni anno al pilota più giovane e promettente della stagione nella specialità del Supermotard. Quest’anno tocca ad Elia Sammartin portarsi a casa questo ambito premio, ed è anche il primo pilota italiano ad aggiudicarselo, tutto questo fa ben sperare per il suo futuro.

 

09Il 2009 per Elia è davvero un anno molto difficile… rimane la perla di diamante del new team e le moto sono ancora le aprilia ma, sia che nel campionato italiano che nel campionato mondiale, fatica molto sia a livello di logistica della squadra che, sopratutto, con la moto.
Atraversa un anno da calvario con tantissimi ritiri a causa dei problemi tecnici della moto e conclude nella top 10 del campionato italiano e nella top 20 del campionato del mondo.
10Stagione da incorniciare per Elia che lo vede a fine stagione al 4° posto assoluto nell campionato italiano e 8° assoluto negli internazionali d’ italia…risultato davvero ottimo visto la giovane età e i colossi in campo..ma nonostante tutto Elia è riuscito a far vedere durante la stagione che non ha nessun riguardo reverenziale verso i big lottando spesso con loro e conquistando punti su punti per la classifica finale.
Ottima prestazione di Elia nel campionato del mondo che ha sempre lottato con i migliori….durante la stagione e sempre stato nella top ten…che riesco a guadagnare punti prezioni che gli hanno permesso di finire la stagione in 10° posizione…stagione durissima che ha visto Elia anche parecchie volte puntato dalla sfortuna… ma l’ obiettivo della top ten è stato comunque centrato alla grande.

 

11 Cambio di casacca per Elia che firma un contratto di due anni con il team emiliano di Enzo Pergetti con il supporto diretto di Enzo Valenti in sella alle gialle Suzuki.
Già dalle prime prove degli internazionali d’Italia Elia si mette bene in luce stando nella top five …. Conclude un ottima stagione di esperienza in 10° posizione negli internazionali d’Italia e con un buon 6° posto nel campionato italiano….inoltre conclude nella top ten del campionato del mondo!
12 Il duemiladodici per Elia è un anno importante visto che arriva con due anni di esperienza maturati nel mondiale e con tanta voglia di dimostrare le sue potenzialità….. E anche il team Pergetti continua a migliorare la sua esperienza di team e le prestazioni del suo Suzuki continuano a migliorare ….. Infatti si porta a casa un bel po’ di soddisfazioni concludendo con un bel 9° posto nel campionato del mondo…. Finendo anche in 5° posizione del campionato italiano….. Altra bella soddisfazione arriva ottobre… L’ invito a partecipare nella massima categoria nella gara più importante del settore, la SUPERBIKER Di Mettet, una gara internazionale a cui vi partecipano i più grandi campioni di supermoto, motocross e velocità…. Elia purtroppo proprio li in Belgio a Mettet cade malamente nella prove del sabato fratturandosi così la clavicola sinistra.
Dopo essersi ripreso dall’ infortunio parteciperà al SIC SUPERMOTO DAY, gara a fondo benefico a cui partecipano i più grandi piloti di supermoto, velocità e personaggi della tv …. Per commemorare e raccoglie fondi per l’associazione del povero Marco Simoncelli

 

13 Per Elia non sarà affatto un gran inizio di stagione passando dal team Pergetti al team RedFoxes…. Infatti nn riesce a trovare il giusto feeling con le honda del team e a metà stagione si chiudono gli accordi con il team stesso.
A questo punto Elia firma fino a fine stagione con il team pavese Ottomoto vincendo il campionato regionale Lombardo Piemontese, Il trofeo TOS e portandosi a casa anche  l’evento del King Of Motard di Cogliate